close_cookie_law

AFYACHT


Valutare le condizioni dei motori di un'imbarcazione usata

Quando si compra un'imbarcazione usata specialmente a motore si deve affrontare il problema di determinare le condizioni di usura dei motori. Affidando a un perito la valutazione ed il controllo dell'imbarcazioni ci accorgeremo presto che per quanto riguarda i motori difficilmente ci saranno date valutazioni precise.
Il motore di una barca resta ancora un oggetto misterioso una scatola chiusa che può riservare anche sorprese spiacevoli.
Usando la logica e l'esperienza si possono però stabilire alcune linee guida da seguire.

Valutazione del motore, come procedere:

  1. Se non si ha un meccanico di fiducia contattare tramite la casa madre il meccanico titolare dell'officina autorizzata della zona dove, una volta acquistata, stazionerà la barca:

    "Mi scusi vorrei comprare un'imbarcazione usata con questi motori e telefonando alla casa madre mi è stata indicata la sua officina per una valutazione. Potrebbe venire a vedere, sotto compenso naturalmente, i motori della barca che vorrei comprare? Se l'acquisto andrà in porto affiderò a Lei la manutenzione ordinaria e gli eventuali interventi straordinari che Lei mi indicherà come necessari".

    In questo modo il responsabile dell'officina valuterà i motori con alto senso critico dovendo poi giustificare al cliente ed eventualmente alla casa madre eventuali interventi da eseguire.
  2. Prova in mare dei motori da effettuare dopo un'attenta pulizia delle eliche e dello scafo e possibilmente con i filtri di alimentazione primari e secondari puliti.
    Queste due condizioni ci permettono di valutare a pieno le prestazioni della barca e di verificare il numero di giri massimo raggiunto dal motore senza giustificazioni di sorta del tipo: la barca è sporca, le eliche incrostate basta pulirle o i filtri nafta sono intasati.
    Due minuti al massimo regime sono sufficienti per verificare il sistema di raffreddamento (pulizia scambiatori di calore, pompa acqua ecc).


Motore 550 GM


Osservazione dei motori

Qui di seguito alcune note di esperienza che possono completare ed aiutare a decidere:
  1. Pulizia dei motori. La pulizia dei motori e della sala macchine è sinonimo di cura ed attenzione, prima di uscire per la prova in mare, ma dopo la prima visione, sarebbe bene pulire le sentine ed il motore in modo da verificare immediatamente eventuali perdite di olio o altri liquidi.
  2. Verniciatura dei motori. Deve essere uniforme ed in caso di imbarcazioni recenti l'originale. Una testata di colore diverso od un blocco pompa alimentazione di una tonalità diversa possono significare una sostituzione recente e di questo chiederemmo spiegazione al proprietario.
  3. Analisi dei liquidi di un motore marino. E' possibile analizzare l'olio motore per rintracciare eventuali tracce di acqua o liquido di raffreddamento, attraverso l'analisi oli e liquidi si possono individuare anche scorie metalliche (specialmente negli invertitori).
  4. Do sempre anche un'occhiata al rivestimento della sala macchine per vedere se reca tracce uniformi ad una certa altezza che possano segnalare gli eventuali allagamenti della sala macchine ... non si sa mai!
  5. Quattro chiacchiere, anche telefoniche, con il motorista che ha attualmente in carico la manutenzione ordinaria dei motori possono essere utili.
  6. Ci sono motori e motori, tutti sono validi ma alcuni sono preferibili ... in questa sede logicamente non si possono esprimere valutazioni o comparazioni tra marche ma anche questo punto è da considerare.
  7. Considerare anche, quando ci sono, le eventuali spese recenti documentate affrontate dalla proprietà armatrice.
  8. Assicurasi che l'accensione dei motori sia fatta a freddo, per chiarirsi che non siano stati accesi poco prima.


La sala macchina di un Bertram