close_cookie_law

AFYACHT


"Andare per mare" è una grande passione! Se sei qui a leggere vuol dire che ti sei posto il problema di affrontare la navigazione con la tua barca o con una barca a noleggio nella più assoluta sicurezza.

Tre sono i fattori che, secondo me, sono coinvolti nella sicurezza in mare e tutti possono essere determinanti:



L'equipaggio:

Personalmente lo considero il fattore più importante dei tre elencati. Un ottimo equipaggio può sopperire ad eventuali deficienze dell'imbarcazione e può anche affrontare condizioni di mare e vento al limite. Allo stesso tempo un equipaggio non adatto o semplicemente inesperto può trasformare condizioni di normale impegno in vere e proprie tregende. Spesso le richieste di soccorso vengono effettuate in base allo stress delle persone che sono a bordo e non da una reale esigenza di soccorso quale può essere per esempio il rischio di affondamento. Per fare un buon equipaggio ci vuole, è oramai riconosciuto, un buon comandante:

"Un buon comandante è colui che riesce a condurre in sicurezza un equipaggio e la barca che li trasporta da un porto all'altro."

Piccolo decalogo del buon comandante:

  1. Trattare con educazione e rispetto l'equipaggio.
  2. Essere responsabili dell'equipaggio e del mezzo.
  3. Essere calmi e decisi.
  4. Ragionare su tutto e non dare mai per scontato qualcosa.
  5. Affrontare navigazioni proporzionate all'esperienza propria e dell'equipaggio.
  6. Avere una buona conoscenza della struttura di un'imbarcazione.
  7. Affrontare navigazioni proporzionate alle caratteristiche dell'imbarcazione.
  8. Scegliere sempre la manovra più in "Sicurezza"
  9. Non dover dimostrare niente a nessuno.
  10. Dare l'esempio nella normale vita di bordo.


Un buon comandante farà crescere l'equipaggio assegnando ai più inesperti compiti via via di crescente importanza, allo stesso tempo farà tesoro di ogni consiglio o suggerimento che gli verrà dai membri dell' equipaggio più esperti. Le navigazioni saranno così proporzionate al valore tecnico e all'affiatamento generale. Io personalmente consiglio di introdurre da subito l'argomento sicurezza spiegando quali possono essere i più comuni incidenti in mare: la prima chiacchierata quindi la dedico agli infortuni che possono occorre dal cadere in mare al essere colpiti dal boma durante una manovra. Seguiranno poi le istruzioni per le manovre in porto, le manovre di ancoraggio ecc. ecc. Per quanto riguarda gli abbordi in mare solo una regola: chiamare il comandante! Sempre!


La barca

A vela o a motore che sia deve essere in condizioni idonee alla navigazione e con le dotazioni di sicurezza in regola. Controllate tutto insieme all'equipaggio: un ottimo sistema è quello di svuotare sul molo la barca del suo contenuto ed attrezzatura e ristivare tutto, sembra un'operazione lunga ma in un pomeriggio con un equipaggio volenteroso si può facilmente prendere conoscenza totale di una barca di 18 metri. La navigazione deve essere progressiva in modo da verificare in sicurezza le condizioni dell'imbarcazione.


Le condizioni del mare

In teoria un equipaggio ed una barca devono essere sempre pronti e preparati ad affrontare condizioni meteo sfavorevoli, specialmente in Mediterraneo, il tempo può cambiare velocemente e senza preavvisi evidenti. Il comandante deciderà in base alla sua esperienza valutando l'equipaggio, il mezzo e le condizioni meteo, la navigazione da intraprendere.