Cerca un cantiere o un modello

      
  Sono presenti sul sito 123 visitatori
  Barche a vela (196) , a motore (375)
   
  Ultime imbarcazioni inserite
  Imbarcazioni a vela
  Imbarcazioni a motore
  Comprare o vendere una barca
  Divise per cantieri
  Inserire un'imbarcazione
  Check List
  Directory Nautica
  Biografie
  Storia, geografia e fantasia
  L'Arte di navigare
  Sulle imbarcazioni
  Normative
  Meteo
  Archivio fotografico
  Video imbarcazioni
  Archivio vela
  Archivio motore
  Recensioni
  Tools
  Disclaimer
 
 

Storia geografia e fantasia

   
   
 

Author Alessio Floris


About:
Vendere o comprare barche d'occasione è come andare per mare: tutto deve essere chiaro e ben visibile. Più di venticinque anni di esperienza nel settore della vendita imbarcazioni mi hanno confermato che solo la trasparenza può garantire la felice conclusione di una compravendita.
  Alessio FlorisMi occupo di vendita imbarcazioni con passione e chiarezza, una chiacchierata e un parere possono essere d'aiuto subito e allo stesso tempo mettere le basi di una futura collaborazione. Mi sono occupato in questi anni di tutti gli aspetti della vendita imbarcazioni raggiungendo un conoscenza completa del settore, sia si tratti di imbarcazioni a vela che di imbarcazioni a motore.
  Un consiglio: prova la vita di bordo prima di comprare una barca puoi  se vuoi noleggiarla insieme alla tua famiglia o ai tuoi amici.
Home page del sito AFYACHT Vendita imbarcazioni da diporto usate Imbarcazioni a motore usate Imbarcazioni a vela usate Inserisci la tua imbarcazione Contatta AFYACHT

 

Il sommergibile Marconi

Il Marconi, dedicato a : Guglielmo Marconi, primo battello della omonima classe composta da sei battelli "oceanici", fu impegnato in diversi attacchi a convogli: si distinse particolarmente nell’attacco al convoglio OG.63, dove affondò due navi e probabilmente ne colpì altre due.
Il sommergibile italiano nelle sette missioni che ha eseguito (sei in Atlantico e una nel Mediterraneo) ha affondato otto navi per complessive 20.262 tonnellate. E’ inoltre probabile che abbia danneggiato altre due navi per circa 17.000 tonnellate.

Classe (Class)

 MARCONI

Cantiere (Shipyard)

 Cantieri Riuniti dell'Adriatico, Monfalcone 1938-1940

Dislocamento (Displacement)

 1.036 / 1.460 tons

Lunghezza (Length)

 76,5 metres

Larghezza (Breath)

 6,8 metres

Immersione (Draught)

 4,7 metres

Tipologia scafo: semplice scafo, con casse zavorra interne e controcarene esterne


Carburante (Fuel)

 72 tons di gasolio

Autonomia in emersione (Range surface)

 10.500 miglia a 8 nodi

Autonomia in immersione (Range dived)

 110 miglia a 3 nodi

Motori (Engines)

 3600 hp diesel \ 1.240 hp electric

Velocità in emersione (Superface speed)

 18 nd

Velocità in immersione (Speed dived)

 8,5 nd

Siluri (Torpedoes)

 8 - 16 da 533 mm

Cannoni (Guns)

1x120mm/ 45 calibro

Antiaerea (AA)

 4 x 13,2

Equipaggio (Crew)

 57

Profondità operativa (Operational depth)

 90 metri

Il sommergibile fu impostato il 19 settembre 1938 nei cantieri di Monfalcone (Cantieri Riuniti dell’Adriatico). Il 30 luglio 1939 fu varato e venne consegnato alla Regia Marina Italiana il 20 febbraio 1940.

  • Prima missione in Mediterraneo: 1 luglio – 13 luglio 1940

  • Prima missione in Atlantico: 6 - 29 settembre 1940

  • Comandante: Capitano di Corvetta Giulio Chialamberto

Allo scoppio della guerra il MARCONI era assegnato al 2° Gruppo Sommergibili con base a Napoli e fu subito inviato in una missione di guerra in Mediterraneo. Nella notte del 2 luglio 1940 intercetta ad ovest di Alboran , una Task Force (Force H) inglese composta da sei cacciatorpediniere britanniche. Il sommergibile si avvicina a 1.000 metri dal convoglio e lancia due siluri di cui uno contro il caccia HMS VORTIGEN senza però colpirlo.
Dopo alcuni giorni (11 luglio 1940) il MARCONI incrocia nuovamente la squadra inglese Force H ed esegue un secondo attacco, lanciando un siluro contro il cacciatorpediniere in testa al convoglio. L’attacco ha buon esito e il cacciatorpediniere HMS ESCORT di 1.375 ton è colpito e affonda in posizione 36°11N/03° 37W.
Il sommergibile italiano è attaccato dagli altri caccia britannici con bombe di profondità che, pur provocando leggeri danni allo scafo esterno, non impediranno al sommergibile di rientrare alla base.
Alla fine di agosto il comando Italiano decide di inviare il MARCONI in Atlantico: il pericoloso attraversamento dello Stretto di Gibilterra viene pianificato per il primo novilunio di settembre. Il 6 settembre 1940 il MARCONI lascia Napoli diretto a Bordeaux e nella notte dell’11 attraversa lo Stretto di Gibilterra in immersione anche se avvistato da un caccia di vigilanza.
Nei giorni seguenti il sommergibile si posiziona nella zona d'attacco assegnata ad ovest della costa portoghese. Il 19 settembre 1940 avvista ed affonda con un siluro il piccolo mercantile spagnolo ALMIRANTE JOSE DE CARRANZA di 330 tonnellate (43°N/09°W) e pochi giorni dopo, il 29 settembre 1940 il MARCONI attracca nella base di BETASOM di Bordeaux.

 

                         

   
   
Home Email Disclaimer
Copyright © 2007 AFYACHT All rights reserved.